Una pianta d’appartamento purificante e facile da curare, contraddistinta da foglie lunghe e dritte, come spade, che possono essere verdi oppure bordate di giallo

Gli amanti delle piante, coloro che hanno il pollice verde ma anche chi non ce l’ha, ha avuto a che fare almeno una volta nella vita con la sansevieria. Si tratta di una pianta d’appartamento purificante e facile da curare, contraddistinta da foglie lunghe e dritte, come spade, che possono essere verdi oppure bordate di giallo.

Nonostante sia estremamente facile da tenere, ci sono dei trucchetti per far crescere la sansevieria velocemente. Infatti, basta davvero poco per ottenere il massimo risultato da questa pianta.

Il primo fattore da prendere in considerazione è il concime. Va considerata come una pianta grassa e in quanto tale bisogna utilizzare un fertilizzante ad hoc, contenente azoto, fosforo e potassio. Il concime va dato due volte al mese in primavera e in estate, mentre va sospesa la concimazione in autunno e in inverno. I fondi di caffè sono ottimi fertilizzanti naturali da somministrare alla sansevieria.

La sansevieria è una pianta che ama stare in appartamento ma adora anche la luce solare diretta in estate, evitando però le ore più calde della giornata.

Anche il rinvaso è fondamentale per far crescere la sansevieria come si deve. È necessario ogni due anni e porre la sansevieria in un vaso più grande. Il periodo migliore per fare questa operazione è marzo.

È importante pulire le foglie della nostra sansevieria, affinché sia sempre bella e rigogliosa. Questa operazione serve soprattutto a favorire la fotosintesi.